infocfionline

Ftse Mib: in attesa del piedistallo

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
Di Fabio Pioli, trader professionista







Il laterale che imperversa sul mercato italiano è innegabile.

E se ne ha ben donde. Infatti, a ben osservare, passano proprio da qui, ovvero 23.500 punti circa, i livelli di resistenza più forti che esistano: quelli che contengono le quotazioni da oltre 10 anni (Figura 1)



Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico mensile.




E’ quindi molto difficile che il mercato non li senta e non esprima questa resistenza in un laterale che dura da 6/7 settimane (Figura 2).



Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale




Ci interessa però sapere, e molto, la direzione di uscita da questo laterale.

I 23.500 verranno rotti al rialzo definitivamente? Oppure respingeranno per un’ altra volta i prezzi e si andrà giù?

Come al solito operare è molto più semplice che fare il gioco delle previsioni.

Infatti è molto semplice fare la cosa giusta che (a nostro avviso ma questo non scoraggi chi voglia fare l’ opposto) è “non comprare”.

Non è mai una buona idea infatti dirigere la propria macchina contro un muro e qui, è abbastanza evidente che le resistenze rappresentino un muro. Non si compra.

Diverso sarebbe se i supporti, che adesso, da grafico si trovano in area 22.100 punti si avvicinassero o se, alternativamente, fossero i prezzi ad avvicinarsi ai supporti.




Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale




Questo, e solo questo darebbe un piedistallo sul quale i prezzi potrebbero poggiarsi per avere la forza per superare le resistenze.

Naturalmente a condizione che il piedistallo dei supporti non si sgretoli sotto i piedi e il trend da positivo non diventi negativo per il lungo periodo. Ricordiamoci infatti che esistono tanti e tali gap verso il basso che il colmarli non sarebbe un accidente.

La nostra strategia quindi per ora rimane quella di attendere uno short.
















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti