infocfionline

Ftse Mib: paura della rottura?

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
Di Fabio Pioli, trader professionista









Quella attuale è la fase della paura e dell’ avidità.

E’ la fase che fa andare in iperventilazione anche i piccoli risparmiatori con più esperienza, e,a maggior ragione,quelli con meno esperienza, e di accelerare spasmodicamente i battiti del loro cuore.

Cosa succederà? Mi sembra di sentirli chiedersi: “Il mercato romperà per la prima volta i massimi di 24.000 punti e partirà al rialzo senza di me?”

O mi sembra quasi di percepire il rumore del tremolio delle gambe di chi vuole mettersi al ribasso, a 24.175 punti ovviamente, il massimo precedente, ma non ne ha il coraggio oppure ne ha il coraggio ma poi si chiede: “E se invece non sarà così? E se invece di guadagnare perderò e inoltre avrò la beffa che avrò anche perso il rialzo?”

Forse ho voluto un poco esagerare con la lettura del pensiero ma sono sicuro che, se non proprio così, le sensazioni sono simili.

Perché questa è la fase della paura e dell’ avidità, come dicevo, quella in cui il sangue non affluisce più al cervello ma parlano le emozioni, la paura e l’ avidità appunto.

Questo avviene perché, ora che le tre streghe hanno portato i prezzi a ridosso dei 24.000 punti, mancano riferimenti solidi, a livello conoscitivo.

Con il supporto dell’ esperienza e del ragionamento paura e avidità svaniscono e subentra una grande tranquillità d’animo e una solida mano operativa.

Cosa compri infatti? Sei così sicuro che per paura di perderti un movimento vuoi comprare sugli obiettivi rialzisti evidenti e fuori dai supporti evidenti ? (Figura 1)




Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.




E cosa vendi infatti? Sei proprio così sicuro che per paura di perderti un movimento vuoi metterti contro un trend evidente?




Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale




La strategia razionale è solo una: non farsi prendere da tremori e timori e attendere, con la tranquillità che ha solo chi sa cosa fare, i prezzi al varco: i supporti infatti si stanno gradualmente avvicinando di giorno in giorno e, pertanto, proprio sui supporti si potrà attendere la partenza di una nuova oscillazione, da prendere con stop-loss adeguatamente vicini.

Proprio sui supporti c’è infatti la massima probabilità di partenza di un nuovo trend, e non prima.

















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti