CFI

Ftse Mib: tensione dei prezzi prima del..

INDEX:FTSEMIB   FTSE MIB INDEX
Di Fabio Pioli, trader professionista



Fase veramente interessante quella attuale sul mercato italiano che ha visto sia un primo movimento ribassista finire sia i supporti di lungo periodo tenere. Ma vediamo quale sarà il prossimo movimento.



Il grafico mensile del Ftse Mib doveva fare i conti con il supporto di 23.000 e così ha fatto, tenendolo egregiamente (Figura 1).

Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico mensile.


Questo comportamento lascia qualche speranza al rialzo ma non allontana il ribasso definitivamente.

A ben guardare infatti, se si può legittimamente dire che il trend di lungo periodo sia rialzista, le sorti del trend futuro passano ancora per 23.000 a fine Aprile (sotto significa ribasso; sopra significa rialzo) e dipendono in tutto dalla forma del movimento al ribasso appena finito: se tale movimento è in 5 onde allora il ribasso è certo; se è in 3 onde allora è certo il rialzo.

Avendolo analizzato più a fondo a noi sembra scomposto in 5 onde (quindi ribasso futuro) (Figura 2) ma ognuno faccia i suoi calcoli autonomamente.


Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale


Ammettiamo di avere ragione e che, dunque, prevarrà il ribasso. Dove si fermerà il movimento di recupero (il rimbalzo) dei prezzi attuale?

La prima resistenza passa per 25.000, la seconda per 25.900 punti (Figura 3).

Tali livelli potrebbero procurare un fattore di contrasto alla salita dei prezzi per poi far riprendere il trend ribassista che andrebbe sotto i 21.065 punti (minimo precedente)


Fig 3. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale


Basta tutto ciò per fare operatività? Sicuramente no: mancano le probabilità. Probabilità che in tutto questo frangente ci hanno fatto guadagnare al rialzo su Poste Italiane e che ci fanno stare ancora long su uno dei principali titoli italiani.






















Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti



Declinazione di responsabilità

Le informazioni ed i contenuti pubblicati non costituiscono in alcun modo una sollecitazione ad investire o ad operare nei mercati finanziari. Non sono inoltre fornite o supportate da TradingView. Maggiori dettagli nelle Condizioni d'uso.