CFI

Ftse Mib: si avvicina l’ ora X

TVC:FTMIB   Milano Italia Borsa Index
Di Fabio Pioli, trader professionista, fondatore di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente





Oramai i lettori di questo appuntamento settimanale e tutti i tanti utenti di CFI lo sanno bene: cerchiamo sempre di tenere un “basso profilo”. Non solo perché ciò rappresenta un giusto requisito normativo ma anche e soprattutto per il rispetto che è giusto nutrire nei confronti dei mercati finanziari: essi non sono un gioco e vanno trattati con la considerazione, la prudenza, il timore ed il rispetto che meritano: non sono facili.

Tuttavia quando c’ è qualcosa di chiaro da dire, va affermato con decisione, al fine di trovarsi ben preparati di fronte a tale eventualità probabilistica.

Pertanto va detto questo: si avvicina l’ ora X.

Ciò deriva da quanto ci si aspettava di osservare e che effettivamente si è verificato: la lateralizzazione prolungata.

Sono 13 settimane che il future sull’ indice Ftse Mib 40 si muove non discostandosi dai prezzi di area 20.765 (Figura 1).



Fig 1. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.



Tutti i laterali sono processi preparatori a grossi movimenti.

Per convincersene si guardi ai periodi precedenti (historia magistra vitae): non si troverà mai alcun movimento che non sia nato da un processo laterale (Figura 2).



Fig 2. Future Ftse Mib 40 – Grafico settimanale.




E se andassimo indietro nel tempo vedremmo la conferma di questo principio ancora e ancora, a dimostrazione che le oscillazioni, a dispetto di quanto suggeriscano alcuni, non sono casuali ma sorrette da una legge sempre vera e immutabile.


Anche questa volta dunque possiamo affermare che vi sarà un grosso movimento.

Scoccherà la sua ora, l’ ora X e noi ci apprestiamo a prenderlo.

E come le altre volte non sapremo la direzione fino a quando non sarà stato il mercato stesso a segnalarcela.








Strumenti di analisi: lateralizzazioni, supporti e resistenze.











Fabio Pioli comunica che la presente esposizione presenta informazioni che potrebbero potenzialmente suggerire implicitamente o esplicitamente una strategia di investimento riguardante uno o più strumenti finanziari e pareri sul valore o il prezzo attuale o futuro di tali strumenti ed è da intendersi come una comunicazione di marketing.
In quanto tale non rappresenta una ricerca preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’ indipendenza di una ricerca in materia di investimenti e non è soggetta a nessun divieto che proibisca le negoziazioni da parte degli analisti e dei soggetti rilevanti prima della diffusione della ricerca in materia di investimenti